È stato letteralmente un trionfo: di sapori, di profumi, di colori. Ma soprattutto, un grande successo di partecipazione: da parte del pubblico, degli espositori presenti e dei tanti attori protagonisti che hanno arricchito questo brillante progetto.

Ma procediamo con ordine. Scenario di questa vera e propria esplosione di cibo e vino in chiave “banchetto di nozze” è stato il 13^ Salone del Matrimonio “Sposami”, organizzato dal 14 al 22 gennaio alle Ciminiere dalla Expo di Barbara Mirabella. E proprio Barbara Mirabella ha voluto fortemente che a questa nuova edizione dell’evento si giungesse con tante novità. Fra queste, appunto, il Wedding Taste ovvero tutto ciò che ruota attorno al cibo, al vino, ai cuochi, ai sommelier, ai banchetti nuziali… Per allestire tutto ciò, Mirabella si è avvalsa della collaborazione di Blu Lab Academy, il laboratorio gastronomico fondato dallo chef etneo Alfio Visalli e dall’imprenditore Salvo Ferlito, che ha registrato un vero tripudio di consensi per l’intera settimana, sfoderando un calendario ricco di eventi, assaggi, degustazioni, cooking show. Tra i primi a partecipare al Wedding Taste sono state naturalmente le centinaia di coppie in procinto di convolare a nozze e che durante la settimana hanno voluto approfondire temi e trovare risposte a domande come queste: quanto è importante scegliere il menù giusto per i propri invitati? Quanto inciderà la professionalità dello chef? Il sommelier è importante in un banchetto di nozze? Come comportarsi se tra gli invitati c’è un celiaco o qualche invitato che presenta intolleranze alimentari? Dubbi e domande a cui ha risposto una grande squadra, capitanata da Alfio Visalli e che ha visto spendersi per una settimana professionisti dei vari settori interpellati. La grande competenza di Blu Lab Academy, infatti, deriva dalla sua capacità di coinvolgere alti professionisti del food & beverage, della imprenditoria agroalimentare ed associazioni che ogni giorno cercano di dare risposte concrete nel settore enogastronomico. Così a “Sposami” Blu Lab si è avvalsa della professionalità del proprio sommelier, Salvo Di Bella, e della collaborazione di Ais Sicilia, l’Associazione Italiana Sommelier, nell’isola rappresentata dal suo presidente regionale, Camillo Privitera. Proprio alle Ciminiere, poi, ad apertura del salone è stato siglato il protocollo d’intesa con Aic Sicilia, l’Associazione Italiana Celiachia, con in prima linea la presidente regionale Giusi Costa ed i suoi volontari, alcuni anche cuochi e pasticceri che hanno collaborato ai cooking show.
E poi, grandi nomi della cucina siciliana, mentre già gli appuntamenti nello spazio di Blu Lab dicevano tutto, come Piccoli gesti in cucina, ovvero come comportarsi con la spesa del giorno dopo il banchetto. Tra i professionisti che si sono alternati sul palco, infatti, Blu Lab ringrazia il Maestro e pluripremiato chef Nico Scalora, con la sua Arte dell’intaglio Thai; gli chef Williams Cioffi e Carmelo Spoto, che hanno realizzato il cooking Cuciniamo naturalmente senza glutine e si sono messi a disposizione degli altri colleghi nel corso dei numerosi incontri; Loredana Crisafi, con la sua scuola di cucina Myda e la sua dolcezza portata ai fornelli; il prefetto di Sicilia per l’Accademia Italiana di Gastronomia e Gastrosofia, Anna Martano, che ha coordinato alcuni cooking show con Alfio Visalli e si è fatta apprezzare come sempre per la sua preparazione nel raccontare la storia della cucina siciliana.
Ma il successo del Wedding Taste è da addebitare anche ad alcune delle numerose aziende di catering presenti al Salone, che si sono messe in gioco nello spazio Blu Lab con i propri rinomati chef. Ad aprire queste meravigliose danze di prelibatezze è stato lo chef, ormai di fama nazionale, Seby Sorbello, patron di Sabir Gourmanderie all’interno dell’Esperia Palace di Zafferana Etnea, interprete di piatti sempre più raffinati, con il suo “Omaggio all’Etna”, che ha proposto al pubblico alcuni assaggi dei menù offerti dal suo Parco dei Principi ed oggi realizzati anche nella lussuosa tenuta Voscenza, alle pendici del vulcano. Grande passione ed entusiasmo anche da parte dello chef Salvo Samperi di Villa Rigoletto, con accanto la titolare Giusy Santoro, che ha raccontato la storia dell’azienda ormai parte integrante del territorio etneo. E così anche per lo chef Gaetano Quattropani di Valentino Catering, ambasciatore del gusto per AIGS Sicilia e pluripremiato chef; Squiseating con lo chef Francesco Patti del ristorante Coria, sempre legato alle apprezzate tradizioni siciliane; lo chef Costantino D’Amico di Ikebana, che ha fatto pregustare alcuni assaggi di questa sala ricevimenti; lo chef Rosario Leonardi di Pennisi Group, attraverso il quale gli ospiti hanno scoperto le meraviglie della Certosa dei Cavalieri e di altre residenze curate dal gruppo; a concludere la Casa del Grecale & Villa Verdiana con lo chef Michele Puglisi e la presentazione della giovane padrona di casa, Francesca Trubia. Ogni cooking è stato salutato e apprezzato anche dall’autrice di Sposami, Barbara Mirabella.
“È stato un piacere da entrambe le parti – ha detto Alfio Visalli – sia per loro che per Blu Lab poter ospitare questi prestigiosi cooking all’interno del nostro spazio. Con loro e con Barbara Mirabella, organizzatrice di Sposami, abbiamo dato vita a dei grandi eventi nell’evento. Ringrazio l’intero staff di Sposami e Marco Mirabella, preziosa e simpatica colonna della manifestazione!”
Tra gli appuntamenti con il sommelier Salvo Di Bella, oltre all’evento il Mondo in un bicchiere e dessert, anche una brillante degustazione dei vini della Cantina Di Legami di Trapani, alla presenza del giornalista gastronomico Piero Rotolo. A mettersi in gioco, infine, durante tutta la settimana, lo stesso chef Alfio Visalli, che ha realizzato quasi un cooking show al giorno, memorabile tra questi la “Corona di riso in cassa di melanzane dorate”, con la conduzione del Prefetto AIGS Sicilia Anna Martano, mentre il questore del gusto di Siracusa responsabile dei vini per AIGS, Rosario Giunta, presentava il Petra Terre di Bruca e Quojane Zibibbo di Barone di Serramarrocco. E proprio Visalli ha inteso ringraziare, oltre a Barbara Mirabella per la fiducia espressa nei confronti di Blu Lab, tutti i collaboratori e sostenitori: la mental coach Susanna Mineo, lo psicologo Seby Barbagallo per Piccoli gesti in cucina, i giovani Chef Carmelo Spoto, Pietro Orlando, Simone Zappalà, Rosy Basile, la pasticcera di Aic Roberta Pallotta, i ragazzi di sala Giovanni e Antonio per il loro servizio indispensabile, e tutti gli sponsor sostenitori: il Centro Surgelati srl di Acireale con l’imprenditore Salvo Ferlito, sempre attento alla promozione della buona qualità, sostenitore di questi grandi eventi con Blu Lab e che ha messo a disposizione le materie prime dell’ittico; Oleificio Russo di Belpasso con il titolare Alessandro Roccella, l’Antica Maccheroneria di Giancarlo Caiazzo, l’azienda di dolci siciliani Tomarchio, presente anche nel “Salotto In” di Blu Lab, allestito da Enzo Mosca accanto al laboratorio gastronomico per consentire le conferenze stampa, le interviste e gli incontri istituzionali, dando dimostrazione di quanto sia indispensabile il giusto allestimento soprattutto in un evento come il matrimonio. A mettere a disposizione i piatti per le degustazioni, ma anche per i set fotografici, è stata Villeroy & Boch con Giuseppe Calì. Attenta alla pulizia, Blu Lab Academy si è avvalsa della collaborazione di Deterwax con il titolare Emanuele Coniglione. Per i cooking show è stato indispensabile il supporto logistico delle cucine Electrolux rappresentate dall’Agenzia Mossa e dalla responsabile per il Sud Italia, Rita Montanari.
Alfio Visalli ha infine voluto ringraziare la responsabile pubbliche relazioni, Graziella Trovato, con Melina Di Paola staff Blu Lab, e gli operatori foto e video Cristina Iacona e Ruggero Tornatore, oltre al presentatore dei vari cooking show e direttore di EnoNews, Antonio Iacona, al quale si è alternata la collega giornalista della rivista In Eat, Flavia Buscema.

Articoli che potrebbero interessarti

31 maggio 2018

Experience Blu Lab a Cibo Nostrum 2018

17 maggio 2018

Cibo Nostrum e Cyberbullismo

11 maggio 2018

Open Day a Blu Lab Academy

23 marzo 2018

Blu Lab e il “sano vivere”