Da pochi giorni si è concluso l’Open Day nella nostra accademia:
due giornate full immersion nel mondo Blu Lab, insieme al nostro team e ai nostri partner.

Spesso ci chiedono “Cosa è Blu Lab Academy?”

Per non rischiare di essere riduttivi preferiamo invitare l’interlocutore a venirci a trovare e nella stragrande maggioranza dei casi lo stesso, si dimentica di riproporre la domanda.
Bene, il motivo che ci ha spinti a realizzare ed organizzare i due giorni di Open Day presso Blu Lab è proprio questo, ovvero far respirare e vivere seppur per qualche ora la nostra realtà.

Chi ha deciso di varcare la nostra porta è stato travolto da piacevoli gusti e profumi, estasiati da cocktail raffinati e innovativi e per finire ripercorso le crue più autoctone e interessanti del territorio.

Tutto ciò è stato frutto del lavoro e della professionalità dello staff tecnico di Blu Lab Academy: per la cucina Raffaele Russo, Giuseppe Foti coadiuvati dalla bella e brava Oriana Foti, per la cantina l’affermatissimo sommelier Salvo di Bella ed infine Marco Rasta piacevole integrazione di Blu Lab Academy, che ha coccolato gli ospiti con sempre nuovi e ricercati cocktail.

Come sempre lo sviluppo e l’organizzazione di tutti i momenti sono stati supervisionati dal Patron Alfio Visalli, che ha dimostrato anche stavolta la sua voglia di mettere in luce i tanti talenti emergenti e supportarli mettendo a disposizione la sua esperienza.
In entrambi i giorni i partners aderenti hanno offerto le loro consulenze, presentato le proprie offerte, sviluppando nuove ed interessanti sinergie.

Possiamo dire che la multidisciplinarietà di Blu Lab in questa occasione più che mai ha mostrato i suoi frutti ma soprattutto, si è resa praticamente utile.

Il nostro obiettivo, appunto era quello di rendere pratico il nostro network, facendo vivere ai clienti ed alle aziende partner l’esperienza della condivisione ed apprezzarne l’importanza.
In questi due giorni, molti sono stati gli appassionati della buona cucina che riscoprendo vecchi desideri e sogni riposti in un cassetto, li hanno tirati fuori e lasciatesi trasportare dalla magia che qui hanno trovato, hanno deciso di intraprendere dei percorsi di formazione enogastronomica.

Ma a ciò si è aggiunta la tradizionale visita al museo del Carretto Siciliano, adiacente a Blu Lab Academy, con un cicerone d’eccellenza il maestro Giovanni Visalli.

Possiamo dire, di aver superato le aspettative.
Felici altresì delle visite ricevute da alcuni giornalisti esperti del settore che con la massima disponibilità hanno accolto il nostro invito, entusiasti, di ciò che hanno vissuto in quelle ore.

Si ringraziano Gianna Bozzali, Anna Maria Finocchiaro e Bianca Magazine che ormai è parte integrante di Blu Lab Academy.

Gli ospiti di questo open day sono stati deliziati dai nostri cuochi con:

– Crema melanzana abbottonata, crostino con alici marinate per osmosi aspic, prezzemolo e filetti peperoncino.
– Sorbetto ostrica:  acqua di mare limone fermentato marmellata finocchietto selvatico e peperoncino.
– Cobia scottato con cicoria ripassata al caffè.
– Salmone marinato agli agrumi panna acida allo zenzero.
– Stracotto di daino marinato al sambuco e rosa canina, spuma di porcino, polvere  cipollotto bruciato.
– Ragù di fagiano su chips di riso soffiato e croccante di grano.
– Sfincione palermitano con bottarga di tonno.

Il nostro barman Marco invece ha preparato degli eccezionali cocktail:
– ZenzerRum: vodka, spremuta di arancia, sciroppo di zenzero succo di limone e ginger beer.
– Incanto Americano: Bitter campari, vermut punt e mes, soda bosco incantato.

Immancabile il sommelier Salvo con i vini selezionati di Enostore Distribuzione.

Possiamo dire che siamo soddisfatti dei risultati raggiunti e soprattutto di aver fatto conoscere ciò che siamo e sviluppiamo a nuove persone che per la prima volta si sono avvicinati al mondo dell’ enogastronomia.

Blu lab ed il suo staff, Valentina Duca, Roberta Romano, Melina Di Paola, Dott. Sebi Barbagallo, Valentina Mita, Raffaele Russo, Giuseppe Foti, Oriana Foti, Marco Rasta, Salvo Di Bella e lo chef Alfio Visalli vi ringraziano!

Grazie soprattutto ai partner presenti, e non, che hanno collaborato in questi giorni: Rudi snc, Tu si Bio, Oleificio Russo, Acquamaris, La Perla del Sud, Centro Surgelati, Italian Food Trading, Enostore Distribuzione, Electrolux, Molino Crisafulli, Arabicaffè, Acqua San Benedetto, New Fruit.

Articoli che potrebbero interessarti

27 Novembre 2019

Gestire e portare al successo un’attività.

18 Novembre 2019

L’Atelier della Formazione al Ristora Hotel Sicilia

11 Novembre 2019

10+1 SEGRETI PER MIGLIORARE LA PROPRIA MISE EN PLACE.

4 Novembre 2019

Parola di Sous-chef: ruoli e responsabilità.